Post

Visualizzazione dei post da 2017

PiZzeRia 450 gRaDi - GaLlaRaTe (Va)

Immagine
Continua il tour delle nuove pizzerie Varesotte e questa volta tentiamo la fortuna a Gallarate. 
Bocciato in primis l'ambiente un po' approsimativo, così come il servizio che ancora una volta fa la differenza, ma in negativo, sembra non ci sia un collegamento tra cucina/forno e sala, attendere più di 30 minuti per ordinare e dover attendere ancora quasi 15 minuti per le birre, portano all'esasperazione il cliente, noi, i vicini ed i vicini dei vicini. 

Da GiOvaNni di QuiNciNetTo (TO)

Immagine
Il passaparola è rimasto nel tempo il miglior strumento di diffusione di indirizzi preziosi, non lo scalfiscono blog, riviste e giornali, lui rimane lì fedele a se stesso, in atteso che qualcuno sfrutti l'occasione e ne tragga beneficio.

Da CanDiDa Di CaMpIoNe d'ItAliA (CO)

Immagine
Valichiamo due volte i confini italiani, quelli fisici, passando per la dogana svizzera per raggiungere l'enclave italiana e, quelli enogastronomici, per affrontare la cucina dello chef francese Bernard Fournier.

CoMo BuRgeR Di CeRnoBbiO

Immagine
Quando decidi di aprire una hamburgeria e soprattutto lo fai a due passi da un nome piuttosto noto a Como - ed ora anche in Brianza -, ti ritrovi a rischio "paragoni".
Paragoni l'ambiente, paragoni il servizio, le birre e ovviamente i panini. Tanti mi dicono: "ma sì, alla fine è solo un hamburger". Ma per chi è appassionato nulla è SOLO qualcosa e anche qui la cura del particolare ha il suo peso.

MaDe iN SuD di GorLa MiNorE (Va)

Immagine
Gli amici varesotti non hanno più scuse, non è più a loro concesso mangiare una pizza mediocre, la provincia si è finalmente svegliata e ha visto nascere svariate realtà partenopee e gourmet offerenti pasta lievitata di assoluto valore. Ecco che alle già recensite Piedigrotta, Made in italy, pizza amore e fantasia e gustoo ora si aggiunge un nuovo indirizzo: Made in sud a gorla.

CaSa RaMeN SuPeR di MiLanO (IsOla)

Immagine
Che bello rimanere sorpresi, di tanto in tanto. Parti semplicemente con l'idea di incontrare dopo mesi un amico e di assaggiare una cucina etnica, forse un po' fusion ma senza starci troppo a pensare. Poi, una volta entrati, scopri un servizio più che plausibile, un ambiente dall'arredamento essenziale ma decisamente funzionale, vini dalla beva tragicamente facile, sakè e...beh una cucina divertente, sfiziosa ed appagante.

PiZZa AmOre e FanTaSia di Busto Arsizio (VA)

Immagine
Ci fu un tempo in cui fui un giovanissimo consumatore di pizzette di una panetteria al numero 10 di Via Quintino Sella a Busto Arsizio. Quei locali rimasti a lungo non sfruttati, vuoi per una posizione non invidiabile o chissà per cos'altro, ora ospitano una realtà molto giovane che punta tutto (o quasi) sulla pizza napoletana.


ChArLie MoTo BiStRoT di LuGaNo (SuiSSe)

Immagine
Vita dura per i frontalieri che decidono di cenare in terra elvetica. Ad ogni apertura di menu un brivido corre lungo la schiena con l'imbarazzo della (non) scelta di piatti estremamente apparentemente semplici sulla carta ma decisamente economicamente esosi.
Chi ben conosce la realtà ticinese però non rimane sorpreso di fronte ai 23 franchi richiesti per un hamburger che porta con sé l'aggettivo gourmet tanto inflazionato negli ultimi tempi.  Ancor meno se si sale di 10 chf per avere una tartare con salsa al parmigiano o 50 carte della moneta elvetica per una bottiglia di rosso del contadino di Frank Cornelissen.

RaCConTi di uNa FoLLe giOrNaTa Tra RiNalDi e CaSciNe EbReo

Immagine
Questa è la faccia, sconvolta, di uno che ha partecipato ad un tour dello zoccolo duro dei Vampiri della Vigna nelle Langhe. Vada per Rinaldi, dove è stato possibile assaggiare il nebbiolo 2012 ed i Barolo Tre Tini 2010 e Brunate 2010 (quest'ultimo a dir poco maschio, bel manico), grazie all'amichevole accoglienza di Marta.
Il colpo decisivo però è stato messo a segno alle Cascine Ebreo, mai mi sarei aspettato di pranzare con due persone deliziose come Peter Weimer e Romy Gygax. Peter è ormai in pensione, ama sperimentare e sembra riuscire a far bene un po' di tutto, si destreggia egregiamente anche in cucina, quasi quanto in vigna.

SaN CaRlo dI ChIuRo (SO)

Immagine
Capita, di tanto in tanto, di dare un occhio a quel Tripadvisor tanto maltrattato. Capita di cercare, attraverso le foto - e meno tramite i racconti - di capire le potenzialità di un locale o l'avvenenza gastronomica di un piatto. Capita quindi di farsi attirare da delle immagini di pizzoccheri fumanti e da un ambiente rimasto invariato nel tempo.

CaRtoLiNe de "Il PorTiCo" (di LopRioRe) - ApPiaNo GeNtiLe (CO)

Immagine
Quando si perde l'ispirazione del momento si rischia di proporre un visione opaca del proprio racconto e di non essere più in grado di dare un buon servizio. Succede così che la recensione del locale il Portico di Appiano Gentile andrà in onda in forma ridotta, con sole immagini, per dare giusto un'idea di ciò che ci è stato servito e per evitare che questi - seppur modesti - scatti rimangano nella mia memoria esterna e mai condivisi.
Appetizer

Fivi 2016 - Assaggi

Immagine
Ed eccoci qui, anche quest'anno al mercato dei vignaioli indipendenti. Sempre più punto di riferimento tra le fiere per appassionati del buon bere. Capace di raggiungere il traguardo dei 9000 ingressi, un numero quasi prevedibile dando un occhio alla coda alle biglietterie a pochi minuti all'apertura del sabato. Convince ogni anno per l'ampia scelta di artigiani del vino, per gli spazi dedicati alla degustazione e l'aria di festa che si respira.
Poche ahimè le novità assaggiate in questo veloce passaggio, alcune però davvero curiose e di sicuro interesse per il futuro.
Costa Archi Linea di prodotti da matita rossa, da qualche tempo non sentivo i vini di Gabriele Succi. Grandissimo sangiovese di Romagna, Assiolo '14 beverino, Monte brullo '12 coinvolgente e Gs '13 vino di gran prospettiva. Filo conduttore mineral/acido come piace a me. Scorta fatta. Prezzi 10, 15 e 25 franco cantina.

Marta Valpiani Porto a casa con piacere il Marta Valpiani bianco 2015 da uve…