Post

Visualizzazione dei post da 2013

Piaceri & Pasticci di Parabiago (MI)

Immagine
Sempre più spesso ciò che mi guida verso un locale è la carta dei vini, anche in questo caso è stato il consiglio di Mario Gelfi, sommelier e capocordata del gruppo SoSoClub di Vinix, ad invogliarmi. Mi collego al sito, dò un'occhiata alla carta e noto qualche produttore a me caro, il menu non è da meno, così lo segno in agenda.

Osteria San Giulio - Badia di Dulzago (NO)

Immagine
E pensare che c'è ancora qualcuno che non vede di buon occhio il proliferare di blog che parlano di ristoranti. Quando si lavora bene, quando l'oste riesce a farti sentire a casa scambiando battute, offrendo consigli che vanno sempre a segno, non bisogna avere paura di chi si permette di giudicare perché, a meno che non sia un totale stolto, il risultato non sarà altro che far conoscere luoghi rappacificatori come questo ad una stregua di ignari.
Il merito in questo caso è tutto di Roberto Mostini, alias il Guardiano del Faro, che con il suo (e non solo suo) Armadillo, dispensa consigli sia a chi è alla ricerca della trattoria fedele alla tradizione sia chi non si muove da casa se il locale non è premiato con almeno una stella, un servizio utile alla comunità della rete, riconoscendogli - anche nell'estetica della sua proposta - un qualcosa in più rispetto ai colleghi.

Hostaria Vecchio Portico di Arona (NO)

Immagine
Sono passati ventinove mesi da quel 10 aprile 2011, ultima tappa di una stupenda "tre giorni" che fece capire a me e ad Alice che il futuro sarebbe stato insieme, insomma un locale che ci ha portato bene e che non abbiamo più avuto l'occasione di frequentare.

Il piatto che ti aspetti

Immagine
Creta, fine luglio. Leggiamo delle ottime recensioni su Tripadvisor inerenti un locale a pochi minuti dal nostro "campo base". Inutile dire che raggiungerlo sarà piuttosto difficile, non essendoci mezza indicazione, non solo del ristorante, ma anche del paese dove è localizzato.
Grazie a qualche viandante del posto, e alla mia grande capacità di comprendere il linguaggio dei gesti (tipico dei popoli del Mediterraneo), giungiamo in questa splendida taverna, attratti dai suoni della musica del posto.
Sono partito con una certa voglia, spero di non rimanere deluso. Controllo sul lungo menu ed ecco che trovo il piatto tanto desiderato, siamo nel posto giusto.

Locanda di Tommaso a Castelnuovo Berardenga (SI)

Immagine
Stufo di leggere nei menù 'pici cacio e pepe' (ma poi perché i pici....), 'tagliata con patate al forno', ecc... mi aggrappo fortemente a quei locali che cercano di staccarsi da piatti scontati e per di più fatti male. La Locanda di Tommaso è uno di quei ristoranti che è riuscito non solo a proporre un menù attraente, ma unito alla professionalità del bravo Tommaso, a tavola arrivano piatti davvero gustosi. Siamo alle porte del Chianti Classico, lato sud, a pochi minuti dal centro di Siena. Castelnuovo è un borgo carino, circondato da vigneti (l'azienda di Felsina è proprio attaccata al paese, tanto per citarne una) e con una vista che spazia fino alle Crete. Il ristorante si trova nella piazza principale del paese, che è stata rimessa un po' a nuovo, secondo me riuscendoci in parte, viste alcune scelte 'azzardate'. Ma per fortuna il ristorante è accogliente e fa dimenticare la cabina elettrica 'rimodernata', che si trova proprio ai lati della …

Posta Vecchia di Gazzada (VA)

Immagine
Incredibile ma vero, di tanto in tanto si riesce a cenare con amici durante il weekend. Eccoci quindi a Gazzada in un locale segnalato dal Golosario, guida che recensisce anche locali fuori dai soliti giri e alla quale ci affidiamo nella scelta.

La Posta Vecchia si piazza a metà strada tra ristorante e trattoria, gli ambienti sono luminosi e ben tenuti, il servizio è cordiale e molto disponibile.

Locanda Strada della Marina a Senigallia (AN)

Immagine
Arrivo a Senigallia in una delle peggiori giornate di caldo di questa estate 2013, ore 20:30, 38 gradi più afa, con quattro ore di strada alle spalle, senza scendere mai sotto questa dannata temperatura. Attraverso Senigallia e mi sento uno zombie, cercando il cartello di questa Country House che ho prenotato tramite Booking. Alla fine del paese, lato nord, ecco che trovo l'incrocio, prendo la stradina che sale a Scapezzano ed entro nell'ordinatissimo parco che circonda questa elegante casa marchigiana ristrutturata per accogliere i turisti. Scendo dall'auto stanchissimo, con una voglia solo di sdraiarmi in un letto e dormire, non pensavo molto a chi avrei trovato alla reception, mi sarebbero bastate solo le chiavi della camera e invece ecco una delle migliori accoglienze mai ricevute, merito delle sorelle Becci, grandissime 'Padrone di casa'. Bastano poche frasi per farti sentire meglio che a casa propria, da un semplice saluto caloroso, ad un 'se vuole fare …

La Tana degli Orsi a Pratovecchio (AR)

Immagine
Avviso per i lettori, questa recensione descriverà un locale che si ama o si odia, non ci sono vie di mezzo. O si è Guelfi o si è Ghibellini, tanto per citare anche una storica battaglia, quella di Campaldino, combattuta fra Poppi e Pratovecchio. Siamo in Casentino, nello splendido Casentino aggiungerei, di cui sentivo sempre parlar bene, per i suoi boschi, i suoi prati, i suoi corsi d'acqua e, non per ultimo, per la sua storia. Io non c'ero mai stato e la prima occasione si è posta in un bel sabato di luglio, dove con un amico ci siamo avventurati per aziende agricole e ristorantini.

Enoteca Leone di Gazzaniga (BG)

Immagine
Sono passati mesi dall'ultima recensione fatta come si deve, come già accennato, le cene con apertura di nuove bottiglie hanno preso il posto delle uscite al ristorante. Quest'oggi però mi trovo in zona Bergamo per il ritiro di qualche champagne, acquistato oltralpe da un amico appassionato, e così chiedo a lui un indirizzo che possa soddisfare il mio palato, senza scomodare stelle, blasoni e camerieri con i guanti bianchi.
Stefano mi dice: "mangi, bevi bene e spendi il giusto all'Enoteca Leone ma prima informati su cosa possono proporti a pranzo". Chiamo e mi viene detto mestamente che l'offerta per la colazione di lavoro è piuttosto contenuta, non avendo intenzione di fare un degustazione infinito, vuoi per il caldo, vuoi per le tasche svuotate dalle bollicine francesi, accetto di buon grado.

Le Tre Lune a Calenzano (FI)

Immagine
Se fosse musica? Un rock che spacca. Se fosse un periodo storico? Il rinascimento fiorentino. Questo ristorante mi è entrato in testa in modo così deciso, come un'entrata in curva di Valentino Rossi. Siamo a Calenzano, periferia ovest di Firenze, fortunatamente lontani dal mega insediamento commerciale che si trova dalla parte opposta del paese. La tenuta appartenuta agli Strozzi, da cui deriva il nome (Le Tre Lune) si apre all'interno di una vallata sotto i monti della Calvana, lungo il fiume Bisenzio. Qualche minuto di pazienza fra i sensi unici di Calenzano e si scappa volentieri da quel consumismo sfrenato che sta al di sotto della via pratese, per correre verso coloro che hanno voglia di dimostrare quello che hanno imparato per anni da uno come Ducasse. E quello che esce dalla cucina credo che sia più di un omaggio.


Il ritorno in Franciacorta

Immagine
Sono rari i momenti in cui i soci de "La Cinta Milanese" si ritrovano per una gitarella e, dopo una serata impegnativa, all'insegna del convivio con amici comasco/elvetici (compreso l'amico, nonchè affiliato, Stefano Novati), per un'interessante orizzontale dell'annata '04 di alcuni nomi altisonanti dell'enologia italiana in versione rossa, si aveva voglia di bolle, di qualcosa di fresco e che stuzzicasse il palato.

Ristorante Alusea a Silvi Marina (TE)

Immagine
Sono stato a trovare amici in Abruzzo che sanno della mia passione per la buona tavola. Per il week end in cui sono sceso, mi avevano promesso un posticino interessante che propone ottimo pesce, tanto che uno dei miei amici mi dice 'lo mangio pure io che di solito odio il pesce'. E poi ogni tanto bisogna disintossicarsi dalle guide e seguire chi ti dà consigli. Ecco quindi che andiamo verso Silvi Marina, nel litorale teramano, ma il locale non è sulla spiaggia come accade spesso negli ultimi tempi per i ristoranti di pesce, bensì al piano terra di una palazzina e ad onor del vero se non mi ci avessero portato, non mi sarei accorto del ristorante, visto che non è ben visibile.

Chalet Galileo a Civitanova Marche (MC)

Immagine
Le Marche sono la mia seconda casa, è un territorio che per me ha un fortissimo valore affettivo e appena ho occasione, prendo l'auto e oltrepasso gli Appennini cercando posti nuovi da visitare. E' toccato a Civitanova Marche, paesone sul mare in provincia di Macerata nel pieno distretto delle calzature. La giornata è splendida, un sabato mattina con mare calmo, oltre 20 gradi di temperatura e visto che sono le 12:30 la mia scelta cade sullo Chalet Galileo, rinomato locale sul lungomare nord, segnalato dalle principali guide.

Focacceria Manuelina di Recco

Immagine
Albergo, ristorante, store e focacceria, Manuelina ha fatto l'en plein, fa parte di quella storia della focaccia di Recco che conosco poco e vorrei rivivere in questa meravigliosa domenica di aprile.
Il pasto post spiaggia deve essere semplice e veloce quindi ci rechiamo, una volta entrati nel mini borgo Manuelina, direttamente verso la focacceria. Veniamo fatti accomodare in una fresca nicchia dai colori lindi.

Nostromo di Santa Margherita Ligure (GE)

Immagine
Finalmente un dolce e romantico week end con Alice, rilassato, con il tepore di una primavera che tarda ad arrivare ma che, appena in tempo, ha deciso di regalarci qualche caldo raggio di sole. Un anniversario, il secondo, festeggiato solo per metà, che necessita di una conclusione che ce lo faccia ricordare a lungo.
Ci manca una cena intima, siamo alla ricerca di un locale che non sia contraddistinto da una certa vena turistica ed il Nostromo ci sembra un buon compromesso. Gestione di due giovani fratelli, uno in cucina e l'altro in sala, ambiente contenuto, a pochi passi dall'hotel e dalla passeggiata sul lungomare.

Kitchendate a Bologna

Immagine
Volete cucinare ma non sapete da che parte iniziare? Avete voglia di conoscere nuove persone ma siete timidi? Non serve uno psicologo tranquilli, basta partecipare ogni tanto agli eventi che propone un nostro sito amico, Kitchendate.
E' una associazione nata un paio di anni fa da due amici Bolognesi, Stefano e Pietro, che nella vita non fanno i ristoratori di professione, ma sono dei grandi appassionati e nel tempo hanno immagazzinato talmente tante conoscenze che potrebbero tranquillamente gestire una attività ristorativa.

Ratanà di Milano

Immagine
Questione di feeling, recitava una famosa canzone. Quell'attrazione che scocca ad un certo punto per una filosofia di cucina, di gestione di locali, di esperienze del gusto. Feeling che scorre e che lega il mio amico Matteo e Danilo Ingannamorte, gestore di questo ristorante e di un altro indirizzo già recensito, l'Erba Brusca, (senza dimenticare il Dopolavoro Bicocca).
Ci si era ripromessi ti far visita a questo che è uno degli indirizzi più noti a Milano, e pensavo, sbagliandomi, che fosse necessaria, ed indispensabile, una giornata fredda e uggiosa per poter assaporare al meglio una cucina tradizionale come quella dello chef Cesare Battisti, appunto, pensavo, perché abbiamo avuto modo di notare che da queste parti molti sono i temi sui quali disquisire, tra poco vi offrirò delle prove lampanti.

La sorpresa: il Fragolino Passito

Immagine
Post estemporaneo, assolutamente non studiato, non pensato, nemmeno immaginato quindi sicuramente pieno di imperfezioni, tranne una: il nettare racchiuso in quella bottiglia piuttosto anonima dal nome Isabella.
Portata a casa dal compagno di mia madre, donatagli da chissà chi durante una cena alla quale ahimè non ho partecipato, pochi ricordi certi sulla sua realizzazione, sul vitigno, sull'annata, sul produttore, una beata fava di informazioni.
Passito servito pure a qualche grado oltre il consigliato - ma pure oltre il consentito - si è rivelato una delle scoperte più gradevoli degli ultimi tempi. Una semplicità disarmante, una dolcezza forse oltre le righe, ma piace, piace tanto per la sua disarmante naturalezza, una spremuta di uva americana che rimanda alla focaccia al forno dal colore violaceo intenso arricchita da zucchero di canna e burro.
E' la prima volta che incontro un fragolino passito di questa grazia, ti siedi sul divano, lo sorseggi e i pensieri se ne vanno. L…

Trattoria Visconti di Ambivere (BG)

Immagine
50 euro (vino medio compreso) è una soglia importante nella ristorazione odierna, una soglia raggiunta la quale si diventa inevitabilmente più critici e selettivi, oltre la quale, poi, le pretese salgono fino ad arrivare alla bocciatura del locale di turno nonostante un pranzo tutto sommato discreto.

Davide Canella a Rapolano Terme (SI)

Immagine
Una sera, quando ancora abitavo a Rapolano Terme, uscii come mio solito dalla superstrada per tornare a casa e notai un cartello nuovo, scritto in un corsivo elegante. Capii che era un nuovo locale e quindi uno dei giorni successivi lo provai. Da qui nacque il passaparola, portandoci amici e consigliandolo ai conoscenti. Passano gli anni, il rodaggio si completa ed ecco a voi uno dei migliori ristoranti della zona, in un borgo piccolo e affascinante quale è Armaiolo.

Bruges/Brugge (Belgique)

Immagine
Bello visitare grandi capitali europee, ma se vi dicessi che mi trovo più a mio agio in città come quella della foto, dove i minuti scorrono lentamente, dove il tempo sembra si sia fermato all'era del mercantilismo con le zattere che percorrevano i suoi canali?

Giallo Zucca di Mantova

Immagine
Com'è piccolo il mondo! Così potremmo intitolare questa recensione, recensione di un piccolo locale nel cuore di Mantova, meta con alle spalle una storia di secoli, rivivibile in poche ore con una visita alle sue attrattive principali.
Partiamo con pochi indirizzi segnati sul nostro taccuino, ci fidiamo del consiglio della receptionist del nostro residence e dopo due ore intense a Palazzo Ducale (visita imperdibile, nonostante la temperatura gelida all'interno delle magnifiche sale), decidiamo di rifugiarci in questo carino locale in una viuzzola del centro storico della città.

Trattoria di Via Serra a Bologna

Immagine
Bologna riserva sempre qualche sorpresa, anche se in questo caso non si tratta di una novità assoluta, bensì di un trasferimento dalla campagna modenese alla città felsinea. Flavio e Tommaso dopo l'esperienza più che positiva al 'Sole' di Zocca, hanno preso in gestione un curato e caldo localino vicino a Piazza dell'Unità sotto l'hotel il Guercino.

Trattoria del Ciclista di Borgomanero (NO)

Immagine
Sosta inattesa quella compiuta a Borgomanero, complice una piacevolissima visita in cantina durata più del previsto (sarebbe ora di allungare le mie previsioni che sforano sempre, peggio di Giuliacci).
Locale che sento nominare da secoli, forse perché esiste da secoli e porta avanti una tradizione quasi persa a prezzi umani.

UinaUino di Castel San Pietro Terme (BO)

Immagine
Ma ci voleva così tanto dico io? Un oste, di quelli veri, un ambiente moderno e allo stesso tempo caldo (nonostante un'aria tagliente esterna), uno chef, un ragazzo di 24 anni, che in cucina si diverte e fa divertire i suoi ospiti e una carta dei vini che viaggia in tutto il mondo e che offre finalmente anche etichette a prezzi abbordabili di fianco a chicche non per tutti.

Trattoria Castello di Prato Sesia (NO)

Immagine
Sto trascurando un po' il blog, lo ammetto. Il mondo vinicolo sta prendendo il sopravvento, cercate di capirmi (astemi esclusi). Certo che poi se torno a postare una recensione con una foto d'apertura del genere qualcuno mi manderà a quel paese, ma non mi piace rubacchiare immagini qua e là, così vi presento la Trattoria Castello nuda e cruda, sperando che possiate continuare a leggere il mio umile scritto.

Kok Au Vin di Bruges (BE)

Immagine
Trovare il posto giusto per un compleanno potrebbe risultare molto difficile anche dietro casa, nonostante i mille consigli che si possono ottenere, figuriamoci all'estero, in una terra sconosciuta con una cucina che pesca da vicino e da lontano e la moda, che imperversa anche in Italia, del Bistrot, per non parlare del fatto che non è un compleanno qualunque ma quello della mia compagna di vita durante un viaggio atteso da mesi.