Giro di Vite di Albizzate (VA)


Locale in agenda da mesi e mesi, da quando un amico mi segnalò questa giovane new entry in un panorama culinario varesino fermo al palo, poi venne il sondaggio Eat Out Award di Varese news, che vide il Giro di Vite vincitore del "concorso", come avrei potuto esimermi da una prova completa con un amico mangione?

Massimiliano ed io siamo arrivati verso le 21, dopo non poche difficoltà nel trovare parcheggio nelle strette vie di Albizzate...e pensare che sembrava un quieto martedì di inizio luglio.

Veniamo fatti accomodare da una gentile ragazza al nostro tavolo, accanto ad una colonna nel mezzo di una sala piuttosto buia e con una temperatura non sufficientemente refrigerata. Piccolo ornamento al centro del tavolo, bicchieri adeguati, i colori della tovaglia richiamano quelli delle pareti (e della polo del mio amico).


Menu visualizzabile anche sul sito del ristorante con antipasti da 7.50 a 23 euro, primi da 7.50 a 18 euro, secondi da 14 a 25 euro, fiorentina a 4.50 euro/hg e pescato del giorno in base alle disponibilità, dolci da 4 a 7 euro.

Carta dei vini con un buon numero di referenze - dimenticate quella sul sito che non è stata aggiornata e potrebbe risultare fuorviante - dalla quale abbiamo scelto un Pinot Nero '09 Cantina San Michele Appiano (22 euro). Vino dai discreti profumi, piccoli frutti di sottobosco, legno ad arrotondare ma poco persistente.



Ci viene porto un cestino con del pane artigianale, ma non fatto in casa, ed inizia la nostra cena.
La centrifuga di sedano montata all'extra vergine con gamberoni mazzancolla e grano al vapore (15 euro). Gamberoni dalle carni compatte, gradevole la centrifuga che pulisce il palato (un po' scomoda da consumare), gustoso il grano seppur leggermente avanti di cottura.


Il tortino tiepido di patate viola, e spinaci in crema di stracchino (7.50 euro). Buono nel complesso, presenza degli spinaci non invadente, rivedibile la crema di stracchino (Max).


! I tagliolini ai gamberi rossi, capesante e zeste di agrumi in polvere di pistacchio (16 euro). Piatto davvero ben realizzato, ottime le materie prime, condimento perfettamente legato alla pasta dalla consistenza piacevole, freschezza data dalla scorza di agrumi e dal mandarino cinese. 


I tortelli di pasta fresca al radicchio, ripieni alle noci e caprino (8.50 euro). Molto appetitosi, tenera la pasta, un po' evanescente il ripieno di caprino e noci rapportato ad un ottimo radicchio (Max).


! Il trancio di bianconiglio ripieno alla pancetta e montasio in salsa di Cartizze e germogli di ravanello (14 euro). Il piatto più convincente fra quelli di terra, sapori decisi ed al contempo ben definiti (Max).


3 per 3 - tre mousse per tre cioccolati (6.50 euro). Gradevole ma gusti poco intensi (Max).


La baverese al pistacchio di bronte e 'puro' di fragole (6 euro). Una spuma eterea che svanisce in bocca rilasciando gradevoli sapori, fresca la composta di fragole, un dessert semplice ma piacevole.


Niente caffè e amari, terminiamo il vino e usciamo dal locale, non prima di aver assaggiato dei frollini in versione maxi, al tavolo, e uno zuccherino alcolico al bancone, il tutto gentilmente offerto dal Giro di Vite.

Nonostante uno stand by tra antipasto e primo, forse causato da un alto numero di piatti di pasta ordinati simultaneamente, il servizio è risultato all'altezza. Dalla cucina alcuni piatti davvero ben riusciti, altri leggermente sottotono, in particolare antipasti e dolci. I prezzi variano molto, da portata a portata, basta tener sott'occhio la colonnina di destra del menu.

Come sempre, faccio un 'in bocca al lupo' ad un'attività giovane che sembra sia già entrata nel cuore di molti, i margini di miglioramento ci sono, spero che i ragazzi si applichino con costanza.

Luca Formenti

Osteria Giro di Vite
Via Magenta 2
21042 Albizzate (VA)
Tel. +39 0331 987527
Sito: http://www.osteriagirodivite.com
Mail: info@osteriagirodivite.com

Antipasti: 7.50 - 23 euro.
Primi: 7.50 - 18 euro.
Secondi: 14 - 25 euro.
Fiorentina: 4.50 euro/hg.
Dolci: 4 - 7 euro.
Coperto: 2 euro.

Commenti

  1. sempre gradevoli da leggere le tue recensioni, Quando comincerai a scrivere qualche voto?
    si potrebbe iniziare con la cucina, poi in futuro anche servzio ed ambiente, in decimi o ventesimi

    Mauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mauro :)
      per il momento segnaliamo nell'indice geografico con un punto esclamativo rosso e con la categoria 'i nostri preferiti' i locali da non perdere.
      Dare voti è sempre complesso, in questo caso ad esempio non ho provato anche i piatti di Max quindi mi sono attenuto al suo giudizio.
      I miei erano mediamente da 7.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Pizzeria Montegrigna by Tric Trac di Legnano (MI)

BruciaBarrique di Gallarate (VA) Ci voleva tanto?