Il ritorno in Franciacorta


Sono rari i momenti in cui i soci de "La Cinta Milanese" si ritrovano per una gitarella e, dopo una serata impegnativa, all'insegna del convivio con amici comasco/elvetici (compreso l'amico, nonchè affiliato, Stefano Novati), per un'interessante orizzontale dell'annata '04 di alcuni nomi altisonanti dell'enologia italiana in versione rossa, si aveva voglia di bolle, di qualcosa di fresco e che stuzzicasse il palato.

Vista l'ottima visita dell'anno passato da Faccoli, decidiamo di rinnovare l'esperienza per provare la nuova annata e per far scorta. Sempre gentilissimo, ed effervescente come i suoi vini, Claudio ci apre le porte della sua azienda agricola facendoci provare i base annata '10 e il dosage zero '08. I primi con un bollicina ancora indomabile, soprattutto il brut, meglio l'extra brut. Il rosè rientra come lo scorso anno tra i miei preferiti per sorso intrigante, secco e deciso. Colpo grosso con il Dosage Zero '08 che, rispetto al più lieve '07, mostra i muscoli con un'intensità incredibile, assolutamente da provare. 

Piccola scorta, in attesa delle prossime sboccature e via verso I cappuccini Resort accompagnati dal nostro amico Matteo Festa, produttore dell'ottimo grana padano descritto nella passata occasione

Ci arrampichiamo sulla strada interna della meravigliosa tenuta, arriviamo in un fresco parcheggio dal quale ci si può gustare una meravigliosa vista sulla piana. Struttura di gran classe e dal silenzio riappacificatore, questo resort rappresenta la meta ideale per chi cerca piacere e tranquillità.

Dalle vetrate della sala entrano rari raggi di sole che mantengono un alea rilassante.


Il menu, presente anche sul sito del ristorante, ci presenta una cucina classica con prezzi che oscillano tra i 16 e i 22 euro per gli antipasti, tra i 12 e i 18 per i primi e tra i 18 e i 29 per i secondi; dolci a 10 euro.
Non consulterò la carta dei vini, mi lascerò consigliare per un calice gradevole marchiato I Cappuccini. Meritevole espressione di morbidezza, testimonianza di un buon prodotto, nonostante un dosaggio più alto rispetto ai miei preferiti.

Si comincia con il cestino del pane con una sfoglia davvero golosa e buoni grissini, e un amuse bouche rappresentato da una caprese rivisitata.


Partiamo tutti con il luccio del lago d'Iseo mantecato con olio de I Cappuccini.


Per Alberto ravioli di persico del lago aromatizzato al timo con salsa allo zafferano


Per me paccheri di Gragnano con ragù bianco di coniglio profumato al timo e lemongrass.


Al termine del pranzo Matteo ed il suo amico Marco - patron di questo ristorante - ci hanno parlato di un'iniziativa interessante, un mini tour organizzato della Franciacorta, tre aziende di tre giovani imprenditori, Caseificio San Giovanni di Matteo Festa per l'appunto, I Cappuccini ed infine una nuova realtà vinicola, CorteFusia con in regalo i loro prodotti e pranzo compreso a 60 euro (presto verrà creato un sito ad hoc).

Matteo ha impegni di lavoro, quindi Alberto ed io decidiamo di tornare a Coccaglio per un salto in cantina (abbiamo fatto 30...).

Ci attende Gigi, agronomo, che con Daniele, enologo, ha deciso nel 2010 di lanciarsi in questa nuova impresa con pochi ettari a disposizione, alcuni in affitto e altri di proprietà (ma non ancora in produzione). Trascorriamo con lui una piacevole ora all'interno della corte e, tra una chiacchiera e l'altra, degustiamo il loro primo prodotto in commercio, il brut CorteFusia. L'inizio promette molto bene, una bollicina secca e diretta, chardonnay e pinot nero viaggiano a braccetto e l'influenza dei terreni del Monte Orfano donano quella acidità e quella nota minerale che mi aggradano e non poco.

A questo punto la curiosità di provare Saten, Rosè e Millesimato è grande, spero che i ragazzi sappiano confermare le prime sensazioni e quanto di buono hanno fatto finora.

Non possiamo tornare a casa senza formaggio così passiamo a far scorta di Grana Padano 36 mesi al Caseificio San Giovanni, dove troviamo anche le "Brutte ma Buone", delle eccezionali tome dal gusto intenso, ne prendo solo mezza forma pentendomene amaramente, troppo poca.

Le "Gite della Cinta" mi piacciono assai.

Luca Formenti

Azienda Agricola Faccoli Lorenzo
Via Cava, 7
25030 Coccaglio (BS)
Tel. +39 030 7267999

Resort I Cappuccini
Via dei Cappuccini, 54
25033 Cologne (BS)
Tel. +39 030 7157254

CorteFusia 
Via degli Orti, 2
25030 Coccaglio (BS)
Tel. +39 328 8471276

Caseificio San Giovanni di Matteo Festa
Via Monticelli, 4
25032 Chiari (BS)
Tel. +39 030 7009832

Nb: ho "rubato" la foto di apertura dal profilo Facebook di Daniele di Cortefusia per mostrare il Monte Orfano in una bella giornata soleggiata come quella vissuta insieme.

Commenti

Post popolari in questo blog

Pizzeria Montegrigna by Tric Trac di Legnano (MI)

BruciaBarrique di Gallarate (VA) Ci voleva tanto?

Gustoo di Busto Arsizio (VA)