More e Macine di La Morra


Ganassino ti amo! Non ne conosco i motivi ma quando ti scorgo tra le voci del menu devi essere mio. Sarà la tua succulenza, sarà la goduria che fai sprigionare in me ad ogni boccone, sarà che nessuno ti tratta in egual maniera ed ogni volta l'approccio con le tue carni è una piacevole scoperta, sarà che sei davvero "porco" pur essendo di vitello, sei adorabile.

Ho dovuto rinunciare a te per tutta estate, lunghissimi mesi durante i quali sei sparito dalle carte dei ristoranti amici (nonostante le basse temperature registrate in questa stagione). Ma poi è iniziato l'autunno e ti ho visto lì, il tuo nome scritto con il gessetto sulla lavagna dell'osteria More e Macine di La Morra, nessuno ti ha ordinato, preferendoti l'anatra confit o il polletto al forno, pazzi (beh, una scappatella con l'anatra l'avrei fatta).

Sei riuscito a smorzare il tannino nerboruto del Barbaresco Roccalini 2010 di Paolo Veglio (30 euro), in questa fase un barbaresco assolutamente da abbinamento, forte e deciso, hai causato più volte la caduta nel puccino, del tutto accidentale, di quel gustoso pane con farine miste grezze e lievito madre, sei riuscito a far dire ad un siculo come Sebastiano: <ne voglio un altro>.


Nell'attesa mi sono lasciato lusingare dalla battuta al coltello (8 euro) condita con sale maldon, polvere di pane e prezzemolo e polvere di capperi. Giustamente sapida, buona texture delle carni (è la prima volta che uso questo termine e mi sento un po' a disagio, sarò abbastanza figo per poterlo fare?), ottimo condimento.


E abbiamo terminato con un piatto di formaggi (10 euro) che consisteva in 7 ottime referenze del territorio (in foto ne sono rimaste 5, mi stavo dimenticando di immortalarle), con tre picchi qualitativi straordinari. I nomi? Murazzano, Brà, Paglierina, tuma, cilindro di capra, ne mancano un paio all'appello. A parte, un "assaggio" di ottima salsiccia ed un salame ancora piuttosto giovane (anche qui manca qualche fetta).


Il tutto in una cornice piuttosto semplice e conviviale, molto frequentata anche a pranzo, aperta dalle 12 alle 23 senza pausa, tutti i giorni, con servizio molto rilassato (non dovete aver fretta), ottima e profonda carta dei vini, menu calibrato e dagli ottimi prezzi.

Luca Formenti


Osteria More e Macine
Via XX Settembre 18 
12064 La Morra (Cuneo)
Tel. +39 0173 500395

Commenti

Post popolari in questo blog

Pizzeria Montegrigna by Tric Trac di Legnano (MI)

BruciaBarrique di Gallarate (VA) Ci voleva tanto?

Gustoo di Busto Arsizio (VA)