Clandestino - Playa d'en Bossa - Ibiza



Partendo per una meta come Ibiza l'ultimo dei miei pensieri era di cercare qualche giorno prima indirizzi di grido o locande storiche, ma alla fine bisogna pur alimentarsi, ed essendo diventato piuttosto esigente, qualche ricerca on line è stata necessaria.

Dopo un paio di cene presso un ottimo ristorante vicino a Sant Antoni, il Can Pujol (non perdetevi la grigliata mista, non la solita grigliata mista), con cucina classica, si aveva voglia di qualcosa di più sfizioso. Alla fine abbiamo puntato su ragazzi italiani che hanno investito da queste parti fidandoci e affidandoci al gusto del nostro tassista Juan. Quindi, direzione Clandestino.

Molto curato nei particolari, con mobili in legno di recupero, la ricerca di qualità inizia dall'ambiente. Come alternativa ai soliti aperitivi vengono proposti cocktails rinfrescanti grazie all'utilizzo di verdure, interessante quindi il connubio di peperone, frutto della passione, gin e zenzero.


La carta, ehm volevo dire la lavagna, offre piatti che vanno dai 13 ai 18.50 euro per gli antipasti, dai 17 ai 22 euro per i primi e dai 19 ai 24 euro per i secondi, un po' pretenziosi ma in linea con altri locali dell'isola.

Capesante con crema di cavolfiore e pancetta croccante (16 euro). Piatto dal gusto ricco, morbida (troppo) la capasanta, manca un po' di crosticina, nota cremosa presente, buona l'idea.


Burrata e caponata di verdure (13 euro). Non l'ho immortalata pensando fosse un piatto abbastanza "normale", in realtà si è rivelato uno dei più indovinati, primo indizio che ci porta a pensare che lo chef abbia mano felice quando i protagonisti sono i vegetali, grandi profumi e ottima freschezza.

Branzino su letto di orzo alle verdure (19 euro). Decisa brasatura da un lato e morbide la carni dall'altro, buon abbinamento con l'orzo dalle note primaverili.


Pluma iberica con verdure e purè (24 euro). Doveva essere il piatto forte della serata, abbiamo anche qui apprezzato la verdure golose, ancora ben croccanti, la pluma in realtà è stata eccessivamente cotta per nostro gusto, rivedibile.


Abbiamo bevuto un Flores de Callejo 2014 della Bodegas Felix Callejo da uve tempranillo, il qual affinamento in legno ha apportato un eccessivo corredo aromatico speziato togliendo spazio al frutto.

Sprazzi di buona cucina e buone idee con qualche inciampo qua e là. E voi? Siete ad Ibiza? Passate al Clandestino e diteci la vostra ;)

Luca Formenti

Clandestino
Carrer Pablo Picasso, 22, Eivissa
Tel. +34 653 37 40 95

Commenti

Post popolari in questo blog

Pizzeria Montegrigna by Tric Trac di Legnano (MI)

BruciaBarrique di Gallarate (VA) Ci voleva tanto?

Gustoo di Busto Arsizio (VA)