Paninoteca (Galleria Buenos Aires) di Milano


Fuorviante l'indirizzo di questa paninoteca, l'entrata della stessa infatti si trova sulla Via Giovanni Masera. Premetto questo prima che qualche sciagurato lettore decida di provarla e si ritrovi, come il sottoscritto, a passare uno ad uno i negozi della galleria, rischiando di entrare in un bar che tutto ha tranne che le sembianze di un locale di successo.

Paninoteca classica, lunga lista di panini, un'ottantina circa, con qualche salume che stuzzica l'appetito come il prosciutto di cinghiale o lo speck cotto, salse e salsine in abbondanza (soprattutto quella rosa che troviamo in molte imbottiture).

Un'ambiente con pochi posti a sedere, qualche alto tavolino al centro della sala, un paio di lunghe panche all'esterno, la classica zona "catena di montaggio" con due addetti celeri ed organizzati e il cartello "si prega di non parlare al conducente" che non viene rispettato dagli affezionati clienti.

Due prezzi per ogni panino, il primo è quello diurno ed il secondo quello notturno. La differenza tra l'uno e l'altro? Il menu parla di un 20% di maggiorazione ma, se la matematica non è un'opinione, 5 euro più il 20% non fa 5.50 euro. Quindi desumo che si parli di un 10% che raggiunge picchi del 15%. Se parliamo di minimi e massimi, ci si diverte a partire da 3.60 euro fino a 5 euro, eccezion fatta per quello al salmone proposto a 8 euro. Lascio a voi i conti per i prezzi notturni.

Due panini provati.
Il Giamaica (4,10 euro). Panino con prosciutto crudo, paté di vitello e salsa rosa. Prosciutto abbastanza comune ma non eccessivamente salato, buoni paté e salsa rosa piuttosto "rustica". Il pane viene tostato e poi impilato in attesa di essere farcito, tutto ciò a discapito della croccantezza della crosta. Buon connubio di sapori in un contenitore non del tutto adatto.


Il Bozen (4,50 euro). Panino con speck cotto, brie, pomodoro, rucola e salsa russian. Chiesto espressamente nel francesino e la differenza si sente. Pane semplice semplice anche questo ma croccante, perfetto involucro per ingredienti ben abbinati.


Insomma il panino classico non incontra i miei gusti ma con il francesino è tutta un'altra musica perché discreti affettati, buone ed abbondanti salse e la fantasia dei proprietari riescono a far trascorrere una golosa pausa pranzo.

Luca Formenti

Paninoteca
Galleria Buenos Aires, 16
Milano
Tel. +39 02 2049080
Prezzi da 3.60 euro a 5 euro (salmone 8 euro).

Commenti

Post popolari in questo blog

Pizzeria Montegrigna by Tric Trac di Legnano (MI)

Love Eat di Castellanza (VA)

BruciaBarrique di Gallarate (VA) Ci voleva tanto?

Ristorante Alusea a Silvi Marina (TE)

La Cucina del Toro di Milano