Albergaccio a Castellina in Chianti (SI)

Per far compagnia ad un collega in trasferta, ho pensato di portarlo all'Albergaccio di Castellina, ristorante che si trova appunto a Castellina in Chianti sulla strada che va verso San Donato in Poggio. E' un locale già sulla breccia da diversi anni, costanza e professionalità ripagata dall'ambita stella michelin.
L'ambiente è molto caldo e accogliente, un vecchio fienile ristrutturato con eleganza e a far compagnia nei primi freddi di stagione c'era pure un piccolo camino acceso.


Si vede il buongusto e la cura dei dettagli quando ci si mette a sedere. Il sottopiatto artigianale e il porta tovagliolo sono molto eleganti.


Il menù parla di una cucina tradizionale sapientemente rivisitata. Noi per provare un po' di tutto, ci prendiamo il menù chiamato 'Piaceri del territorio fra tradizione e fantasia', dove abbiamo richiesto solo di cambiare l'anatra con la cinta questo per quanto riguarda il secondo e c'è stato gentilmente accordato.

Iniziamo con un piccolo assaggio di ribollita che ci apre l'appetito, nell'attesa che ci arrivasse il primo antipasto composto da Sfoglie di pane croccante, broccoli e acciughe del mar ligure con pesto di pomodori secchi.


Il piatto come si può vedere è stato davvero ben presentato, ma è stato soprattutto il gusto globale a colpirmi, perché l'ho trovato equilibrato gustoso e saporito. Un antipasto da manuale.

Continuiamo con il secondo antipasto che certo non sfigurava, Crespelle farcite di porri e 'Rosmarina' di cinta senese su vellutata di parmigiano allo zafferano.


La Rosmarina è un impasto di pancetta vino e rosmarino. Un bel mix che dentro la crespella emana un buon profumo e un buon sapore. Esternamente sono stati adagiati i porri fritti tagliati a julienne. Un po' di cremosità è stata data dalla avvolgente crema di parmigiano e zafferano.

Ma è con il primo piatto che si è davvero toccato il livello più alto della serata. Risotto carnaroli al piccione con i propri fegatini al vinsanto e tagliata di petto.


Risotto denso, cremoso, cotto a perfezione, che dire di più? Ottimo il sapore del piccione con i fegatini spadellati al vinsanto e il petto lasciato leggermente al sangue. Gran bella interpretazione, bravi davvero!

Difficile competere con questo piatto e infatti ci è parso un gradino sotto Il Maialino Cinto


i pregi del piatto sono il filetto arrosto profumato al mirto, finocchio selvatico e rosmarino e poi anche il fegatello alla salvia. I difetti sono stati la presentazione del piatto un po' banale e anche l'hamburger di pancetta (così chiamato nel menù) che poi è risultato essere solo una polpettina adagiata nell'insalata. La carne era buona, non si discute, ma forse avrei presentato la cosa diversamente.

Non ho foto del dolce, perché siccome si è risaliti con la piacevolezza e siccome io sono un gran golosone, quando mi sono ricordato di fare la foto ero già a mezzo dessert. Quindi vi dovete immaginare quant'erano buone le bigné fritte con dentro la crema all'arancia da tuffare nella fonduta di cioccolato toscano Black di Amedei. Ma non solo, dovete pure sognare le tagliatelle di migliacci, che avevano il sapore dei migliacci ma purtroppo non era presente il sangue del maiale per motivi di reperibilità del prodotto.

La cena è stata degnamente accompagnata da un grandissimo chianti classico, Caparsino Riserva 2007 dell'azienda agricola Caparsa (e qui devo ringraziare il collega blogger Stefano che ha fatto di recente un articolo). L'ho scelto da una ben articolata lista di vini, piacevole da sfogliare e che rappresenta degnamente il Chianti Classico, la Toscana in generale e qualche buona etichetta extra regione.

Abbiamo speso 80 euro a testa fra menù degustazione e bevande varie, rapporto qualità prezzo normale che era nelle mie aspettative. Nel dettaglio, il menù degustazione costa 65 euro a testa, il vino 27 , più acqua e caffè.

Ristorante Albergaccio
Via Fiorentina 63
53011 Castellina in Chianti (SI)
Tel 0577 741042 Fax. 0577 741250
giorno di chiusura: domenica, mercoledì a pranzo, giovedì a pranzo

Commenti

Post popolari in questo blog

Pizzeria Montegrigna by Tric Trac di Legnano (MI)

BruciaBarrique di Gallarate (VA) Ci voleva tanto?

Gustoo di Busto Arsizio (VA)