Pasta Fresca di Milano



Altro locale scoperto durante le mie perlustrazioni paninare (proprio di fianco c'è il Bar Tommasi).
Saletta mignon con tavoli in legno bianchi "antichizzati" con alti sgabelli dello stesso stampo (come si vede nella foto) e qualche tavolino basso in metallo, per un totale circa 25 coperti.

Di fronte una vetrinetta con pasta fresca - ordinabile sia per il consumo in loco che per asporto - e nel retro una porticina che dà sulla piccola cucina.
Servizio curato da una sorridente fanciulla, con turbo inserito durante l'orario di punta a causa dell'arrivo contemporaneo di un buon numero di clienti (nell'arco di dieci minuti si è passati da 3 a 20 persone in sala).

L'idea è quella di abbinare alcuni sughi classici a rotazione come pesto, pomodoro, ragù di baccalà e olio e bottarga a varie tipologie di pasta (oggi erano disponibili tagliolini, rigatoni, spaghetti alla chitarra, ravioli con ricotta e borragine e ravioli di pesce) proposti a 6 euro con, in aggiunta, piatti come tagliolini alla polpa di granchio a 10 euro, roast beef ed insalatona.

La scelta del beveraggio è piuttosto limitata, ho scorto un'etichetta di bianco, una di rosso e un prosecco Mionetto, oltre ad una birra in bottiglia.

Ho ordinato un piatto di spaghetti alla chitarra con bottarga (6 euro). Elogio alla semplicità, la pasta artigianale sembra di ottimo livello se non fosse per una cottura che l'ha uccisa ancor prima di iniziare, un minuto o due in meno in acqua bollente sarebbero bastati. Delicato condimento con olio extra vergine e riccioli di bottarga, porzione più che adeguata.


Meglio, sicuramente meglio, i tagliolini con fiori di zucca e gamberetti (6 euro). Come si vede dalla foto trattasi di un formato più vicino alle linguine che ai fini tagliolini, comunque in questo caso la pasta è stata cotta al punto giusto. Leggero il gusto del condimento con freschissime zucchinette chiare, fiori e gamberetti (anch'essi da cuocere qualche attimo in meno).


Non mi sono fatto mancare la pasta ripiena, ossia i ravioli di pesce con olive e capperi. Non giudico il condimento sul quale sono dovuto intervenire per una mia allergia, intendevo soltanto provare la fattura della pasta che mi è piaciuta, ripieno di pesce dalle carni bianche e impasto ben sigillato e cotto al dente.


Se volessimo valutare in assoluto la qualità della proposta (qualche difettuccio mi sembra di averlo riscontrato e sottolineato) forse non mi sbilancerei troppo, ma tenendo conto del prezzo e di un affabile servizio, i punti a favore del Pasta Fresca diventa molteplici e per una pausa pranzo credo siano vincenti.

Luca Formenti

Pasta Fresca da Giovanni
Piazza Giovine Italia
20123 Milano
Tel. +39 335 5215743

Commenti

Post popolari in questo blog

Pizzeria Montegrigna by Tric Trac di Legnano (MI)

BruciaBarrique di Gallarate (VA) Ci voleva tanto?