Trattoria del Borgo di Monteveglio (BO)

Ci sono posti che ti entrano subito nel cuore per tanti e svariati motivi. Monteveglio è uno di questi. Il paesino si trova fra Bologna e Modena, nelle prime colline che fanno da ingresso all'appennino. La campagna è molto ordinata e vissuta e tutto ciò fa si che anche il borghetto, posto nella parte alta della collina, sia contornato e risaltato da tale ordine. La Trattoria si trova all'interno di questo borgo fortificato, da qui il nome del locale.


Nel suo interno il locale è accogliente, ha due salette che si trovano mezzo piano sopra e sotto rispetto all'ingresso. Entrambe possono contenere circa 20 persone ciascuna e una quarantina sono anche i posti che  possono stare all'esterno durante la bella stagione. Noi, avendo prenotato all'ultimo minuto, avevamo trovato già esaurito il giardino, ma non è stato un male vista la serata afosa dove neanche qui a 300 metri, tirava un filo di vento.

Con il menù, il simpatico e bravissimo titolare, ci porta un assaggio di parmigiano stagionato 30 mesi con un goccio di aceto balsamico tradizionale invecchiato 15 anni e un piccolo sformatino di zucchine.


Il titolare ci dice che quest'anno le zucchine sono tante e buone e che gli faremmo un piacere se ne prendessimo un po'. Così lo accontentiamo e le scegliamo fritte tagliale julienne e anche queste le abbiamo abbinate allo stesso aceto balsamico tradizione invecchiato 15 anni dell'azienda Cocchi di Spilamberto (ottimo).


Continuiamo con i primi, dove io scelgo delle ottime e gustosissime Tagliatelle ai Funghi Porcini. Direte voi...ma non è pioviuto, come fanno ad esserci? Vero, ma nel menù è specificato il raccolto e la conservazione. Se quest'ultima è fatta bene (in questo caso la congelazione), non ci sono problemi a mangiarli in qualsiasi momento. Infatti il profumo dei funghi era tale come se fossero appena raccolti. Ottima la mantecatura e anche la porzione era soddisfacente.


Di secondo non potevo non omaggiare la carne di un allevamento della zona e per gustarla al meglio ho scelto la Tartare con tartufo estivo e maionese di porcini. Gran bel piatto anche questo, accompagnato con una giardiniera di verdure miste


Anche con il dessert non si scherza affatto, infatti la mousse di camomilla con gelatina di limone è rinfrescante, originale e apprezzatissima.


Abbiamo accompagnato la cena con una barbera dell'azienda Orsi San Vito, realtà di Monteveglio di buon livello.

La spesa di tutto questo? 40 euro a testa, eravamo in tre e il conto è stato arrotondato per difetto di qualche euro. Considerando la bontà dei piatti, l'attenzione del servizio e il vino che da solo costava sui 20 euro, il rapporto qualità prezzo non può che essere ottimo. E ora due parole sulle guide: è misterioso (si fa per dire, sono i segreti di Pulcinella) come un locale del genere sia solo menzionato e poco considerato. Espresso 12,5/20 (appena sufficiente); Osterie d'Italia scheda senza simboli quando invece meriterebbe subito la chiocciola e anche la bottiglia per la scelta oculata dei vini; Michelin appena segnalata. Non so le altre guide ma sinceramente dà fastidio vedere ultra premiati un paio di locali a pochi km di distanza che sinceramente non meritano neanche una metà di quello che spetta a loro.

Alberto Lorenzini

Trattoria Del Borgo
Via San Rocco 12
Monteveglio (BO)
Tel./fax 051 6707982
Sito: www.trattoriadelborgomonteveglio.it
Email: cucherla@yahoo.it
Aperto solo la sera, festivi anche a pranzo.
Chiuso il martedì.

Commenti

Post popolari in questo blog

Pizzeria Montegrigna by Tric Trac di Legnano (MI)

BruciaBarrique di Gallarate (VA) Ci voleva tanto?